• Home
  • 2019
  • Ottobre
  • 16

Area inedificabile (ancora per poco) e ICI

In tema di ICI, la Sezione tributaria della Cassazione ha rimesso alle Sezioni Unite civili, ai sensi dell’art. 374, comma 2, c.p.c., la risoluzione della seguente questione di massima di particolare importanza: se un’area, prima edificabile e poi assoggettata con legge regionale ad un vincolo di inedificabilità assoluta, sia da considerare «area edificabile» ai fini ICI ove inserita in un programma di cd. “compensazione urbanistica” adottato dal Comune, ancorché il relativo procedimento compensatorio non sia ancora concluso, essendo il diritto edificatorio “in volo”, cioè non essendo stata ancora specificamente individuata – ed assegnata al proprietario – la cd. area di “atterraggio”, ossia l’area su cui deve essere trasferita l’edificabilità già cessata sull’area cd. “di decollo”.

Trattasi dell’ordinanza interlocutoria n. 26016 del 15 ottobre 2016 .

Clicca qui per leggerla sul sito della Corte

Share

Liquidazione onorari avvocati per attività prestata in più gradi

Cassazione Civile Sez. 6 Ordinanza Num. 16212 Anno 2019

Presidente: D’ASCOLA PASQUALE Relatore: FORTUNATO GIUSEPPE

Data pubblicazione: 17/06/2019 Link per leggerla.

Il caso

Il Tribunale di Napoli ha dichiarato la propria incompetenza in relazione alla domanda di liquidazione dei compensi professionali proposta dal ricorrente per il patrocinio svolto in favore del Condominio di Via Petrarca n. 66 di Napoli, nel giudizio definito dal medesimo Tribunale con sentenza n. 5826/2014 e dalla locale Corte d’appello con sentenza n. 4007/2015. Il giudice di merito ha sostenuto che se la domanda ha ad oggetto la richiesta di compensi per l’attività svolta in più gradi di causa, l’intera lite rientra nella competenza del giudice di secondo grado (o di quello che abbia conosciuto per ultimo della controversia), essendo solo questi in grado di valutare l’intera attività svolta e di liquidare il compenso nella misura più adeguata. Avverso detta decisione l’avv. Prospero Pizzolla ha proposto ricorso per regolamento di competenza strutturato in un unico motivo. Il Condominio di Via Petrarca n. 66 di Napoli ha depositato memoria difensiva.

La decisione della Corte

Si legge nella motivazione:

Read More

Share