Compravendita: se manca la dichiarazione di rispondenza dello stato di fatto alla planimetria catastale l’atto é nullo ed il notaio é responsabile.

casa e leggeLa Corte di Cassazione Sezione Seconda Civile con sentenza n. 8611 dell’11 aprile 2041 ha stabilito che la vendita immobiliare priva della dichiarazione di coerenza dei dati catastali, prescritta dall’art. 19, comma 14, del d.l. n. 78 del 2010, conv. in legge n. 122 del 2010, non soddisfa la “ratio” pubblicistica di contrasto all’evasione fiscale ed è affetta da nullità assoluta, conseguendone la responsabilità disciplinare del notaio rogante.

Download (PDF, 485KB)

Share