Non hanno valore confessorio le dichiarazioni sfavorevoli del difensore

Cassazione: non hanno valore di ‘confessione’ le dichiarazioni dell’avvocato sfavorevoli al proprio cliente

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 9864 del 7 maggio 2014 ha ricordato che la confessione di cui all’articolo 2730 del codice civile è un atto che può provenire solo dalla parte personalmente …

Fonte: Studiocataldi.it

Url: http://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_15777.asp

Share