• Home
  • Studio legale Avvocato Roberto Di Pietro__ in Avezzano L'Aquila Abruzzo

Il valore del titolo esecutivo dei creditori intervenuti nel processo esecutivo

La Corte di Cassazione a  Sezioni unite, a composizione di un contrasto, ha enunciato il principio secondo il quale nel processo di esecuzione forzata, a cui partecipino più creditori concorrenti, le vicende relative al titolo esecutivo del creditore procedente (sospensione, sopravvenuta inefficacia, caducazione, estinzione) non possono ostacolare la prosecuzione dell’esecuzione sull’impulso del creditore intervenuto il cui titolo abbia conservato forza esecutiva, salvo che il difetto del titolo posto a fondamento dell’azione esecutiva del creditore procedente sia originario.

La sentenza é la n. 61 del 7 gennaio 2014.

Share

Novità sulla casa dal 2014

IN CASO DI ACQUISTO SI PAGA AL NOTAIO

L’art. 1 commi 63-67 della legge 147/2013 (legge di stabilità) ha previsto che al rogito l’acquirente pagherà il prezzo al notaio e la somma sarà versata al venditore solo alla trascrizione del rogito nei registri immobiliari. La novità, però, sarà operativa soltanto dopo il varo di un regolamento attuativo.

CAMBIA L’IMPOSTA DI REGISTRO

L’imposta di registro sui trasferimenti immobiliari dal 1° gennaio 2014 passa a due aliquote: 9% di base e 2% per la prima casa, con un minimo di 1.000 euro e 50 + 50 euro di imposte ipocatastali. Sempre dal 1° gennaio  passa da 168 a 200 euro l’importo, se dovuto in somma fissa, delle imposte di registro e ipocatastali (rif. Articolo 1 tariffa parte I Dpr 131/1986, modificato da Dlgs 23/2011 e Dl 104/2013).

CAMBIANO LE REGOLE PER L’ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (CD. APE)

Per i nuovi contratti d’affitto di unità immobiliari – abitative e non – stipulati dal 24 dicembre 2013, l’attestato di prestazione energetica  (Ape) non va più allegato al contratto a pena di nullità, ma resta l’obbligo di dotarne l’immobile e di inserire una clausola specifica nell’atto. In caso di violazioni c’è una sanzione da 1.000 a 4.000 euro, dimezzata per locazioni inferiori a tre anni. L’allegazione è invece richiesta per la locazione di interi edifici. È possibile “sanare” a richiesta delle parti, con il pagamento della sanzione, i contratti stipulati dal 4 agosto al 23 dicembre 2013 senza allegazione dell’Ape (rif. Dlgs 192/2005, articolo 6, modificato da Dl 145/2013)

IL CANONE NON SI PUO’ PIU’ PAGARE IN CONTANTI

L’art. 1 comma 49 della L. 147/2013 (legge di stabilità) ha previsto che dal 1 gennaio 2014 sussiste il divieto di pagare in contanti l’affitto di abitazioni, comprese le locazioni turistiche, transitorie e a studenti universitari (vanno usati assegni, bonifici o altri mezzi tracciabili). Fanno eccezione solo gli alloggi di edilizia residenziale pubblica. L’obbligo non vale per gli immobili per usi non abitativi. Per quel che riguarda le sanzioni, il quadro non è  chiaro: allo stato delle cose, però, sembrano applicabili le sanzioni  relative all’anti-riciclaggio. Così, in caso di violazioni, la sanzione  può andare dall’1% al 40% della somma trasferita in contanti; sul punto si attende un chiarimento dell’Agenzia delle Entrate.

 

Share

Usura: pubblicati i nuovi tassi soglia validi per il primo trimestre 2014

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con Decreto del 19 dicembre 2013, ha emanato i tassi di interesse effettivi globali medi ai sensi della legge sull’usura n. 108 del 1996 in vigore per il periodo 1° gennaio – 31 marzo 2014 (cfr. tabella allegata). I tassi soglia sono stati calcolati secondo il meccanismo introdotto dal decreto legge del 13 maggio 2011, n. 70 in vigore dal 14 maggio scorso.

Download (PDF, 642KB)

Share

La legge di stabilità 2014 dà un nuovo duro colpo a cittadini e avvocati

GULa LEGGE 27 dicembre 2013 n. 147 recante Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2014), pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n. 302 del 27 dicembre 2013 ed in vigore dell’1.1.2014, dà un duro colpo agli utenti e agli operatori della giustizia aumentanto la marca diritti che si applica allorquando si iscrive un procedimento a ruolo da € 8 a € 27 e riducendo i compensi per difese d’ufficio e gratuito patrocinio.

Read More

Share

Tasso di interesse legale 2014 all’1%

tasso interesseNuovo tasso dal 2014.

Decreto ministeriale del 12/12/2013 pubblicato nella G.U. n. 292 del 13/12/2013

Il tasso di interesse legale, che per due anni è rimasto al 2,5%, scende di un punto e mezzo percentuale, tornando così al livello del 2010.
Il nuovo saggio di interesse legale è stato fissato, con apposito decreto ministeriale, nella misura dell’ 1% a decorrere dal 1° gennaio 2014.

Read More

Share

Giustizia: processi civili più veloci, cosa prevede il ddl

Roma, 17 dic. – (Adnkronos) – Accelerare i tempi dei processi e abbattere l’arretrato. E’ l’obiettivo delle norme contenute nel disegno di legge delega in materia di giustizia civile approvato dal Consiglio dei ministri. Sono previsti interventi per facilitare il recupero del credito, la sentenza breve, e che le cause iscritte a ruolo da oltre 3 anni, relative ad alcune materie, siano affidate a un giudice monocratico, e non più a uncollegio.

Read More

Share

Referendum geografia giudiziaria

referendumtribunaliLe tappe di una riforma ingiusta

Nell’infuocata estate del 2011 su pressione dell’UE con la legge n. 148 del 14 settembre 2011 è stato convertito in legge, con modificazioni, il decreto-legge 13 agosto 2011 n. 138 (in Gazz. Uff., 13 agosto, n. 188), recante “ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo”: con il  comma 2 dell’art. 1 di detta legge di conversione è stata inopinatamente introdotta la delega al Governo a legiferare in materia di c.d. “geografia giudiziaria”.

Read More

Share