Tassi soglia ai fini dell’usura per il 1° trimestre 2015

profitto 2Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale del 30.12.2014 Serie Generale n. 301   i tassi di interesse effettivi globali medi validi dal 1° gennaio fino al 31 marzo del 2015.

Per quanto riguarda i tassi d’interesse effettivi globali valevoli come soglie antiusura per le principali operazioni di credito e finanziamento (mutuo, prestito, leasing, conto corrente, etc…) il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha apportato alcune modifiche rispetto al trimestre precedente.

I tassi soglia dei mutui sono diminuiti per quanto concerne i finanziamenti con garanzia ipotecaria a tasso variabile, il cui valore è sceso da 8,57% a 8,33%, mentre per i mutui a tasso fisso il tasso doglia é passato  da 10,06% a 9,62%.

Sono diminuiti i tassi soglia dei prestiti finalizzati per gli importi fino a 5.000 euro con una riduzione da 19,31% a 19,02%: per i prestiti con importo oltre i 5.000 euro, il tasso è aumentato da 16,10% a 16,11%.

Ci sono cambiamenti anche per i tassi soglia relativi alla cessione del quinto, sia per quanto riguarda gli importi fino a 5.000 euro – per cui passa da 19,21% a 19,67% – , sia per quelli superiori – per cui passa da 18,30% a 18,55% -. Diminuisce da 19,15% a 18,98% il tasso previsto per il credito personale.

Novità anche per le soglie dei conti correnti: il tasso relativo all’apertura di un conto per importi fino a 5.000 euro è rimasto a 18,52%, mentre gli importi superiori a 5.000 euro è diminuito da 16,60% a 16,46%.

Cliccando sul link che segue é scaricabile  il testo ufficiale del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 24.12.2014.

Tassi soglia usura 1 trimestre 2015

Share