Annullato da TAR il regolamento sulle specializzazioni

specializzazioni
La L. 247/2012 prevedeva numerosi regolamenti del CNF (qui si può vedere l’elenco di quelli finora approvati Regolamenti CNF ) e regolamenti di competenza del Ministero di Giustizia da adottarsi con decreti ministeriali (qui si può vedere l’elenco di quelli finora approvati Regolamenti Ministeriali  ).
Tra questi ultimi il D.M. 144/2015 REGOLAMENTO concernente disposizioni relative alle forme di pubblicità dell’avvio delle procedure per l’esame di Stato per l’abilitazione alla esercizio della professione di avvocato a norma dell’art. 47, comma 7), della legge 31 dicembre 2012 n. 247 .

Tale regolamento é stato subito impugnato da varie associazioni forensi (OUA, ANF e alcuni ordini territoriali) (con intervento ad opponendum di altre tra cui le Camere Penali) e Il Tar Lazio Sez. I, con le sentenze nn. 4424/16, 4426/16 e 4428/16 pubblicate il 14 aprile 2016, lo ha parzialmente annullato. E’ stato annullato l’articolo fondamentale e cioé l’art. 3 che prevedeva l’elenco delle specializzazioni con la seguente motivazione “né dalla mera lettura dell’elenco, né dalla relazione illustrativa del Ministero è dato, infatti, cogliere quale sia il principio logico che ha presieduto alla scelta delle diciotto materie.
Ed infatti non risulta rispettato né un criterio codicistico, né un criterio di riferimento alle competenze dei vari organi giurisdizionali esistenti nell’ordinamento, né infine un criterio di coincidenza con i possibili insegnamenti universitari, più numerosi di quelli individuati dal decreto”.
Il Tar Lazio, inoltre, ha accolto la censura avanzata da Anf e ordini territoriali riguardo l’introduzione del colloquio dinanzi al Cnf per l’avvocato che intenda conseguire il titolo per comprovata esperienza prevista nell’art. 6. La norma, stabilisce la sentenza, è infatti intrinsecamente irragionevole «per genericità, non avendo la disposizione regolamentare chiarito alcunché in ordine al contenuto del colloquio e alle modalità di svolgimento dello stesso».
Cliccando qui si può leggere la sentenza n. 4424/2016 emessa su ricorso OUA
Sentenza 4424 del 2016 TAR LAZIO su regolamento specializzazioni
la sentenza n. 4426/2016 emessa su ricorso ANF
Sentenza 4426 del 2016 TAR LAZIO su regolamento specializzazioni
la sentenza n. 4428/2016 emessa su ricorso degli Ordini degli Avvocati di Rom,a, Napoli e Palermo
Sentenza 4428 del 2016 TAR LAZIO su regolamento specializzazioni
Share