Giudici ausiliari di appello

La Terza Sezione civile ha dichiarato rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale degli artt. 62 ss. d.l. 21 giugno 2013, n. 69, convertito dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, nella parte in cui istituiscono i giudici ausiliari d’appello e prevedono l’assegnazione di tali giudici onorari all’esercizio di funzioni giurisdizionali in organi collegiali, per contrasto con gli artt. 106, comma 2, Cost. («La legge sull’ordinamento giudiziario può ammettere la nomina, anche elettiva, di magistrati onorari per tutte le funzioni attribuite a Continue reading →
Share

Contratti scritti e divieto di prova testimoniale

La Seconda Sezione civile ha disposto la trasmissione degli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite ponendo la questione se in una transazione o anche, più in generale, in un contratto per il quale sia richiesta la forma scritta “ad probationem”, sia operativo il divieto della prova per testi e se l’eventuale inammissibilità possa essere rilevata d’ufficio o debba, invece, essere eccepita dalla parte interessata entro il termine di cui all’art. 157, comma 2, c.p.c., nella prima istanza o difesa successiva alla Continue reading → Continue reading →
Share

Onorario avvocato e opposizione all’ingiunzione.

Un avvocato chiede e ottiene ingiunzione di pagamento verso il proprio cliente. Quest’ultimo propone opposizione con atto di citazione. L’avvocato opposto si costituisce e eccepisce che l’avversa opposizione, proposta con citazione anziché con ricorso, era stata esperita tardivamente, siccome depositata in cancelleria allorché il termine di quaranta giorni dalla notifica dell’ingiunzione era già decorso. Chiedeva dichiararsi l’inammissibilità o rigettarsi l’avversa opposizione. Con ordinanza in data 11.3.2016 il tribunale di Siena dichiarava inammissibile l’opposizione e condannava l’opponente alle spese di lite. Premetteva il tribunale che l’opposizione Continue reading → Continue reading →
Share

Liquidazione onorari avvocati per attività prestata in più gradi

Cassazione Civile Sez. 6 Ordinanza Num. 16212 Anno 2019 Presidente: D’ASCOLA PASQUALE Relatore: FORTUNATO GIUSEPPE Data pubblicazione: 17/06/2019 Link per leggerla. Il caso Il Tribunale di Napoli ha dichiarato la propria incompetenza in relazione alla domanda di liquidazione dei compensi professionali proposta dal ricorrente per il patrocinio svolto in favore del Condominio di Via Petrarca n. 66 di Napoli, nel giudizio definito dal medesimo Tribunale con sentenza n. 5826/2014 e dalla locale Corte d’appello con sentenza n. 4007/2015. Il giudice di merito ha sostenuto che Continue reading → Continue reading →
Share

Approfondimento su Cass. S.U. 25021/2019 (divisione e regolarità edilizia)

La Cassazione con la citata sentenza, pubblicata il 7.10.2019, si è occupata del tema del rapporto tra divisione e regolarità urbanistica dell’immobile. IL CASO La Curatela del fallimento di La Rosa Carmelo convenne in giudizio, dinanzi al Tribunale di Palermo, La Rosa Maria e La Rosa Francesco, onde ottenere lo scioglimento della comunione ereditaria esistente tra il fallito ed i convenuti (germani del medesimo) relativamente ad un fabbricato destinato a civile abitazione (composto da quattro elevazioni fuori terra) sito in Bagheria e proveniente dalla successione Continue reading → Continue reading →
Share

Divisione ereditaria e immobili abusivi.

Le Sezioni Unite Civili della Cassazione con sentenza n. 25021 del 7 ottobre 2019 ha fissato alcuni importanti principi di diritto in tema di divisione ereditaria. Eccoli. 1) : «Allorquando tra i beni costituenti l’asse ereditario vi siano edifici abusivi, ogni coerede ha diritto, ai sensi all’art. 713, comma 1, c.c., di chiedere e ottenere lo scioglimento giudiziale della comunione ereditaria per l’intero complesso degli altri beni ereditari, con la sola esclusione degli edifici abusivi, anche ove non vi sia il consenso degli altri condividenti». Continue reading →
Share

Patrocinio a spese dello stato: si al pagamento di consulenti, notai e custodi

Dal sito della Consulta PATROCINIO GRATUITO: LO STATO DEVE ANTICIPARE GLI ONORARI A CONSULENTI, NOTAI E CUSTODI Gli onorari e le indennità dovuti a consulenti, notai e custodi devono essere, in caso di ammissione al patrocinio a spese dello Stato, direttamente anticipati dall’erario. Lo ha stabilito la Corte costituzionale che, con la sentenza n. 217 depositata oggi (relatore Aldo Carosi), si è pronunciata sull’articolo 131, comma 3, del d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115. Continue reading →
Share

Imposta di registro su atti negoziali – Possibilità di considerare elementi estrinseci – Esclusione

Corte di Cassazione Sezione Tributaria Ordinanza interlocutoria n. 23549 del 23/09/2019 La Sezione Tributaria ha ritenuto rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale, in relazione agli artt. 53 e 3 Cost., dell’art. 20 del d.P.R. n. 131 del 1986, nella formulazione risultante a seguito degli interventi operati dall’art. 1, comma 87, della l. n. 205 del 2017 e dall’art. 1, comma 1084, della l. n. 145 del 2018, nella parte in cui dispone che, nell’applicare l’imposta di registro secondo la intrinseca natura Continue reading →
Share